Venerdì 14 ottobre 2011 - ore 20:00

Accademia di Romania - Biblioteca

Francia - Italia


…la paix du parnasse…

(la réunion des Goûts François et Italiens doit faire la perfection de la Musique)


musiche di Fr. Couperin, J.J. Froberger, J.Ph. Rameau, J.S. Bach, D. Scarlatti


Il titolo « La Paix du parnasse » è tratto da uno dei movimenti della suite « L’Apothéose de Lully », nella quale François Couperin desidera mettere a confronto le caratteristiche di due tra gli stili che governavano la musica barocca. La dolcezza del gusto francese e la brillantezza di quello italiano per Couperin non sono nemiche - al contrario - le muse italiane e francesi tendono a completarsi per raggiungere la perfezione di un Paradiso sonoro chiamato Musica. Nell'intero programma, ciascuno degli stili è rappresentato sia da compositori che appartengono alla rispettiva cultura (Fr. Couperin e J.Ph. Rameau per la Francia, D. Scarlatti per l’Italia), sia da due compositori tedeschi che rispecchiano i due stili (J.J. Froberger per quello francese, J.S. Bach per quello italiano).


Una totale simbiosi sonora che prenderà vita su un clavicembalo costruito da Augusto Bonza nel 2000, copia del "Petit clavecin de Bellot le Pére 1729", di cui l'originale è attualmente custodito presso il Musée de l'Archeveche di Chartres in Francia. Il costruttore dichiara che lo strumento è “la riproduzione di uno tra i più interessanti strumenti francesi della prima metà del sec. XVIII. E' l'unico pervenuto dei "petits clavecins de Bellot", già celebrati da Michel Corrette nel suo trattato del 1753. Costituisce un raro esempio di cembalo francese ad un manuale.”


"La clavicembalista Cipriana Smarandescu ha impaginato un bel concerto con musiche di Couperin, Rameau, Scarlatti, Bach e Froberger intitolandolo 'la paix du parnasse' e giocando sul confronto tra la dolcezza dello stile francese e la brillantezza di quello italiano."

[Golem - Gianluigi Mattietti, 36° Cantiere Internazionale d'Arte di Montepulciano]



François Couperin (1668 - 1733) 

  • Essai en forme d’Ouverture
  • La Paix du Parnasse - Sonade en Trio (Gravement - Vivement - Rondement - Vivement)

(trascrizione per clavicembalo solo da « L’Apothéose de Lully »)


Johann Jakob Froberger (1616 – 1667)

  • Partita VI in Do Maggiore FbWV 612 (Lamento sopra la dolorosa perdita della Real M.sta di Ferdinando IV Rè de Romani - Gigue - Courant - Sarabande)

Jean - Philippe Rameau (1683 – 1764)

  • Suite in La (Prélude - Sarabande - Vénitienne - Gavotte - Menuet - Fanfarinette - La Triomphante)

(da  Premier Livre de Pièces de Clavecin - 1706 e Nouvelles Suites de Pièces de Clavecin - 1728)


Johann Sebastian Bach (1685 - 1750)

  • Preludio e Toccata in minore BWV 914

Domenico Scarlatti (1685 - 1757)

  • 3 Sonate: la minore K 3 (Presto), La Maggiore K 208 (Andante è cantabile), Do Maggiore K 159 (Allegro)


Cipriana Smarandescu clavicembalo